Site Map

Please note:

You are viewing archival ICANN material. Links and information may be outdated or incorrect. Visit ICANN's main website for current information.

العربية 中文 English Français Español Русский 日本語 Deutsch Português 한국어 Italiano

Consultazione del Comitato che coadiuva il Presidente di ICANN in materia di scelte strategiche con la comunita' ICANN:
aumentare le potenzialita' del modello basato su un approccio che coinvolge tutte le parti interessate

Durante il meeting ICANN tenutosi nel dicembre 2005, il Consiglio Direttivo di ICANN, riconoscendo l'importanza di garantire che le attivita' di ICANN seguano un approccio dal basso verso l'alto, rilevo' che la comunita' ICANN avrebbe potuto trarre vantaggio dalla formazione di un gruppo di lavoro incaricato di formulare osservazioni e raccomandazioni relativamente alle scelte di natura strategica che ICANN si fosse trovato di volta in volta ad affrontare. Di conseguenza, il Consiglio Direttivo approvo' una risulzione che prevedeva che il Presidente nominasse un Comitato consultivo per le scelte strategiche (President's Strategy Committee). Il Comitato riveste un ruolo importante presentando osservazioni e raccomandazioni su argomenti di natura strategica e contribuendo al processo di pianificazione strategica delle attivita' di ICANN, che avviene attraverso consultazioni con la comunita' Internet.

Considerando che l'accordo (MoU - Memorandum of Understanding) tra ICANN ed il Governo degli Stati Uniti terminera' il 30 settembre 2006, i membri del Comitato consultivo del Presidente hanno discusso preliminarmente sui prossimi passi da intraprendere. Da cio' e' emersa la necessita' di aprire una consultazione con la comunita' ICANN per raccogliere opinioni ed input su alcuni aspetti.

La missione di ICANN si fonda su due concetti chiave: agire nell'interesse pubblico, e prendere decisioni attraverso processi partecipati dal basso verso l'alto, basati sul consenso. ICANN si e' impegnato a sostenere il "single, authoritative stable public root for the Internet Domain Name System (DNS)", attraverso il coordinamento e la gestione del sistema degli indirizzi univoci. Si e' inoltre impegnato alla gestione della "unique root" nel pubblico interesse sulla base di politiche sviluppate attraverso la partecipazione e l'accettazione da parte della comunita'. Attraverso il sistema cosi' creato di riferimento a siti web, e-mail server, e molti altri servizi Internet, il DNS aiuta Internet a raggiungere il suo scopo di un mezzo di comunicazione globale per il commercio, la ricerca, attivita' culturali, sociali e molto altro. ICANN opera come un amministratore per gli utenti che dipendono dalle risorse di naming in Internet. Di conseguenza, ICANN intende concentrarsi sulla partecipazione e sugli input ai processi decisionali relativi a questa risorsa globale.

Secondo i membri del Comitato, la comunita' ritiene che gli elementi di base del modello ICANN siano solidi, con particolare attenzione al processo partecipato e consensuale.

Il modello ICANN si e' evoluto durante gli ultimi sette anni ed e' oggi largamente sostenuto. Parte della sua unicita' risiede nell'assicurare la partecipazione di tutte le parti interessate. Uno dei principali punti di forza del modello e' l'essere responsabile verso la comunita' Internet. Come si evince dalle relazioni dell'OCSE e come ampiamente discusso nel contesto del Forum mondiale sulla Societa' dell'Informazione, ICANN e' oramai accettata come l'organizzazione responsabile per alcuni elementi chiave nel contesto dell'Internet governance.

Un altro punto di forza di ICANN e' che ha dimostrato di essere capace di evolversi per realizzare i suoi obiettivi. Per sostenere questo processo evolutivo, i membri del Comitato si sono trovati d'accordo nel ritenere che l'evoluzione futura dovra' basarsi sugli elementi di forza insiti nel modello esistente. A tal fine invitano la comunita' ad inoltrare i propri commenti ed opinioni su alcuni elementi chiave.

La principale questione su cui il Comitato si e' interrogato e': come puo' il modello ICANN essere rafforzato nel contesto dell'evoluzione e crescita di Internet?

Nonostante il modello ICANN sia gia' stato sottoposto ad un'approfondita analisi, il Comitato gradirebbe ricevere input dalla comunita' su alcuni aspetti.

Le domande sotto-elencate identificano alcune aree che necessitano un esame piu' approfondito e sono relative al contesto giuridico in cui ICANN opera, ai processi decisionali a livello di politiche, agli aspetti amministrativi, a questioni correlate alla trasparenza e alla responsabilita', alla continua e stabile crescita ed operativita' del sistema dei nomi a dominio.

Alcune questioni specifiche:

  • Quali sono alcune delle principali sfide per assicurare la continua stabilita' e sicurezza delle operazioni del sistema dei nomi a dominio Internet e degli indirizzi IP? Quali sono eventuali passi da compiere per migliorare questo sistema?
  • I membri del Comitato hanno riconosciuto che esistono alcuni aspetti di natura amministrativa che ICANN si trova ad affrontare per garantire un modello basato sulla partecipazione ed il coordinamento delle procedure decisionali dal basso verso l'alto. Quali sono esempi di altre organizzazioni internazionali che hanno affrontato simili sfide? Le esperienze acquisite in altri contesti organizzativi potrebbero essere utilizzate da ICANN al fine di migliorare il servizio alla comunita'?
  • L'essere basata nel'ambito di una precisa giurisdizione rappresenta per ICANN un limite alla sua internazionalizzazione?
  • Considerando che la missione e le responsabilita' di ICANN si limitano ad un coordinamento di natura tecnica, come potrebbe ICANN rispondere alle rilevanti questioni e sfide che derivano dale decisioni prese nel contesto del WSIS, comprese quelle relative all'Internet governance?
  • Piu' in dettaglio, come potrebbe ICANN stimolare e, di conseguenza, accrescere la partecipazione di tutte le parti ICANN interessate su quelle questioni di Internet governance che rientrano nel suo scopo e nelle sue attivita'?
  • Quali azioni ICANN potrebbe intraprendere per aumentare ulteriormente il valore che il GAC ed i suoi membri apportano al processo di coinvolgimento di tutte le parti interessate, esaminando questioni di pubblico interesse?
  • Cosa puo' essere fatto per assicurare la partecipazione di tutte le regioni e di tutte le parti interessate, compresi i rappresentanti dei vari governi?
  • Quali sono le attivita' da intraprendere ed i passi da compiere a livello di processi gia' esistenti per accrescere la trasparenza delle attivita' di ICANN e gli input ai processi decisionali?

Procedura:

Il Comitato gradirebbe ricevere un feedback dalla comunita'sulle questioni sopracitate.

Una consultazione on line si terra' venerdi' 21 luglio (con orario da definire). Data e procedura sono state pre-annunciate durante il meeting ICANN di Marrakech.

Al fine di sfruttare al meglio la consultazione on line del 21 luglio, il Comitato invita tutte le parti interessate ad inoltrare commenti e pareri sulle questioni sopracitate entro martedi' 18 luglio all'indirizzo: psc@icann.org. I commenti inoltrati saranno pubblicati all'indirizzo: http://forum.icann.org/lists/psc/.

L'agenda per la consultazione on line del 21 luglio 2006 sara' pubblicata il 20 luglio. Nei giorni 19 e 20 luglio, coloro che hanno gia' inoltrato commenti e opinioni saranno contattati e potranno essere invitati a illustrare il loro contributo durante la consultazione on line del 21 luglio. Cio' consentira' al Comitato di esaminare alcune questioni in dettaglio, offrendo nel contempo alla parte interessata l'opportunita' di entrare nel dettaglio del suo commento, fornendo ulteriori precisazioni.

Tutti i commenti, i pareri e le opinioni ricevuti saranno pubblicati on line.

A titolo non esaustivo, gli input potranno riguardare:

  • fatti
  • opinioni
  • argomenti pro e contro
  • suggerimenti su azioni da intraprendere

Tutti gli input potranno essere inoltrati in forma libera, quale una breve lettera o un documento piu' completo. Nel caso lo riteniate necessario, sara' possibile allegare appendici e/o relazioni.

Sarebbe tuttavia auspicabile che eventuali commenti e pareri riguardassero le questioni su cui il Comitato desidera ricevere input. Inoltre, in ragione della lunghezza del commento/parere, un breve riassunto del contenuto potrebbe essere d'aiuto.

L'iniziale feedback ottenuto attraverso questa consultazione sara' valutato dal Comitato con la possibilita' di presentarne un riassunto al Dipartimento del Commercio (DoC) americano in occasione delle consultazioni che il DoC ha organizzato il 26 luglio.

Tuttavia, sara' possibile inoltrare al Comitato commenti e pareri fino al 15 agosto. Il Comitato ne terra' conto e pubblichera' un riassunto per ulteriori commenti e opinioni il 25 agosto. Questa procedura mira ad assicurare che il riassunto rifletta pienamente gli input ricevuti. Il 1 settembre, il Comitato presentera' una relazione al Consiglio Direttivo di ICANN e alla comunita'.

Riassunto delle varie fasi della consultazione:

11 luglio Lancio della consultazione
18 luglio Scadenza per l'inoltro di commenti ed input da parte della comunita'
20 luglio Pubblicazione dell'agenda per le consultazioni on line
21 luglio Apertura delle consultazioni on line
26 luglio Il riassunto delle consultazioni iniziali del Comitato sara' inoltrato al Dipartimento del Commercio del Governo degli Stati Uniti
15 agosto Data ultima per la presentazione di commenti ed input al Comitato
25 agosto Pubblicazione del riassunto della consultazione aperta dal Comitato
1 settembre Relazione del Comitato al Consiglio Direttivo di ICANN e alla comunita'

Coloro che fossero interessati sono invitati a consultare regolarmente il sito di ICANN per eventuali aggiornamenti e documenti nonche' per l'agenda del processo di consultazione.

Elenco dei membri del Comitato consultivo

Paul Twomey (Presidente)
Carl Bildt (vice-Presidente)
Peter Dengate Thrush (vice-Presidente)
Marilyn Cade
Art Coviello
Janis Karklins
Thomas Niles
Adama Samassékou

© Internet Corporation for Assigned Names and Numbers