Site Map       Search  
ARCHIVES

Please note: You are viewing archival ICANN material. Links and information may be outdated or incorrect. Visit ICANN's main website for current information.

العربية 中文 English Français Español Русский 日本語 Deutsch Português 한국어 Italiano

MIGLIORAMENTO DELLA FIDUCIA ISTITUZIONALE IN ICANN

Background

Da oltre due anni il Comitato Strategico del Presidente (PSC) ha avviato una serie di consultazioni con l'obiettivo di rafforzare e completare il modello multi-stakeholder di ICANN.

Inoltre, dalla recente revisione a medio termine dell'Accordo di Progetto Comune (JPA) tra il Ministero del Commercio degli Stati Uniti e ICANN, sono emerse importanti considerazioni relative alle prestazioni di ICANN e al suo futuro. La maggior parte dei soggetti che hanno partecipato alla consultazione ritengono che ICANN abbia registrato progressi significativi ma che occorra migliorare ulteriormente alcune aree chiave, per completare la transizione verso un modello concorde di coordinamento multi-stakeholder degli identificatori unici su Internet.

Questo documento redatto dal PSC evidenzia le aree chiave e le relative soluzioni possibili. Il PSC desidera svolgere la propria attività in modo trasparente, analizzando tutte le proposte, sulla base di un lavoro a lungo termine svolto per oltre due anni che include anche i recenti suggerimenti proposti dalla community.

Oltre a questo materiale informativo è necessario consultare il “Piano d'Azione’, una serie di raccomandazioni sviluppate dal PSC relative al completamento del processo di transizione, dopo la conclusione dell'Accordo di Progetto Comune.

I punti chiave da affrontare

In seguito alla richiesta di discussione presentata durante la revisione a medio termine del JPA, molti soggetti interessati sono intervenuti evidenziando miglioramenti strutturali particolarmente importanti. Questi interventi sono stati riassunti nel modo seguente:

  1. ICANN verrà adeguatamente tutelata da eventuali acquisizioni;
  2. ICANN sarà sufficientemente responsabile nei confronti della sua community multi­stakeholder;
  3. ICANN risponderà alle esigenze della community Internet globale del futuro;
  4. ICANN sarà un'azienda solida dal punto di vista finanziario e operativo;
  5. ICANN si focalizzerà sull'eccellenza, organizzativa e operativa, necessaria alla finalizzazione della sua missione tecnica atta a garantire operazioni sicure e stabili relative agli identificatori unici di Internet e delle funzioni di IANA.

Secondo il PSC, nella revisione a medio termine del JPA è contenuto un messaggio molto chiaro: ICANN deve rafforzare le sue relazioni con le business community, visti gli importanti investimenti del settore privato e la fiducia nei confronti di Internet, considerato un driver economico. Occorre anche motivare maggiormente l'utente commerciale nell'ambito del processo di sviluppo della politica e dell'organizzazione in generale. Questi problemi potranno essere affrontati immediatamente, migliorando la comunicazione durante i meeting di ICANN e stimolando l'impegno delle organizzazioni rappresentative del settore privato. Secondo il Comitato, inoltre, sono necessari ulteriori suggerimenti per affrontare questo problema, tramite la consultazione relativa al Piano Operativo di ICANN. Occorreranno anche informazioni di feedback, ottenibili con il processo di consultazione che il PSC avvierà su questo documento.

Proposte per affrontare i punti chiave

1. ICANN si tutela da eventuali acquisizioni

  • ICANN deve evitare acquisizioni da parte di qualunque soggetto, compresi governi, organizzazioni o altre persone giuridiche.
  • Il Libro bianco e gli altri documenti fondamentali per la creazione, la struttura e la riforma di ICANN (ad esempio, lo statuto) contengono procedure e misure di tutela strutturale atte a proteggere adeguatamente ICANN da eventuali acquisizioni da parte di gruppi con rappresentanza limitata o singole organizzazioni di stakeholder.
  • Il PSC ritiene che i consensi o le maggioranze quasi assolute debbano continuare a essere lo strumento principale per tutelarsi da un'eventuale acquisizione. ICANN deve continuare, come ha sempre fatto in passato, ad apportare modifiche alla sua struttura per mantenere un sistema di protezione efficace. È inoltre necessario che ICANN eviti acquisizioni “disinteressate’, che porterebbero a una scarsa partecipazione di alcuni gruppi, con conseguenze negative per l'organizzazione. Per evitare tale evenienza, occorre continuare a focalizzarsi su ampi e differenti gruppi d'interesse nell'ambito delle strutture del Comitato Consultivo e dell'Organizzazione di Sostegno.
  • Anche l'impatto delle leggi antitrust e delle norme sulla concorrenza è molto importante. ICANN deve garantire di rimanere all'interno di giurisdizioni con forti leggi antitrust per poter avere una visione d'insieme stabile e globale dal punto di vista giuridico. Le decisioni devono essere prese senza subire alcuna influenza e non devono prevedere trattamenti di favore nei confronti di determinate organizzazioni o gruppi. Questa forma di protezione è estremamente importante.
  • Il diritto di voto e la partecipazione rappresentativa nelle circoscrizioni costituiscono elementi essenziali per evitare condizionamenti e acquisizioni. Il PSC ritiene quindi che occorra maggiore trasparenza nelle attività dei membri dei Comitati Consultivi e delle Organizzazioni di Sostegno. Occorre avviare una discussione all'interno dei Consigli e d elle circoscrizioni con partecipazioni incrociate formate da una o più entità. Sono necessarie delle dichiarazioni per identificare chiaramente un conflitto di interessi.
  • Infine, il PSC dichiara che i processi e la struttura del comitato di ICANN devono rappresentare un forte elemento di contrasto contro eventuali acquisizioni, come previsto dai Principi di Responsabilità e Trasparenza. Il numero dei comitati e l'ampiezza della rappresentanza costituiscono importanti elementi di tutela contro l'acquisizione da parte di gruppi interessati. Nessun individuo potrà forzare la volontà di un altro soggetto. Le idee potranno tuttavia essere migliorate, come è già stato spiegato precedentemente.

Proposta di discussione: ICANN potrà votare degli emendamenti di legge per togliere il diritto di voto ad alcuni soggetti od organizzazioni in diversi Comitati Consultivi o Organizzazione di Sostegno. Come può avvenire questo? I soggetti che partecipano ai consigli e gli elettori dovranno fornire dichiarazioni d'interesse per tutelarsi contro eventuali conflitti, rendendo trasparente la loro attività.

2. Responsabilità nei confronti della community multi-stakeholder

  • Il PSC ricorda che il Consiglio di ICANN ha approvato una serie di Principi di Responsabilità e Trasparenza che evidenziano le attuali responsabilità legali e sociali dell'organizzazione. Nell'ambito di questi principi, ICANN ha avviato un processo di risoluzione relativo alle controversie formato da tre organismi: il Comitato di Revisione del Consiglio, la Commissione di Revisione Indipendente e l'Ombudsman.
  • La revisione indipendente sulla trasparenza e la responsabilità di ICANN, svolta dall'organizzazione One World Trust nel Regno Unito, conclude che: “Tali organismi possono gestire congiuntamente in modo efficace le citazioni in giudizio grazie a una supervisione interna delle decisioni del Consiglio e le attività del personale, riducendo quindi le controversie’. L'obiettivo, infatti, è quello di risolvere i problemi all'interno di ICANN, attraverso la discussione e l'autoregolamentazione.
  • Tuttavia, vista l'importanza del ruolo di ICANN, il PSC ritiene che l'organizzazione debba avere a disposizione i principali meccanismi di responsabilità a livello mondiale.
  • Secondo il PSC, due nuovi meccanismi già utilizzati da ICANN nel dicembre 2007 dovrebbero essere considerati come nuove misure di responsabilità nell'ambito del dominio pubblico.
  • Innanzi tutto, le parti possono avere una vertenza aperta con ICANN a causa di un disaccordo relativo agli esiti del processo decisionale dell'organizzazione. Su proposta della community, il Consiglio può avviare un meccanismo in grado di consentire alla community stessa di richiedere la revisione di una decisione. Questo meccanismo deve basarsi sulla consapevolezza che gli Amministratori di ICANN sono legalmente responsabili delle relazioni commerciali dell'organizzazione e hanno obblighi fiduciari, quali:
    1. obbligo di diligenza;
    2. obbligo d'inchiesta;
    3. obbligo di lealtà;
    4. obbligo di investimenti prudenti.
  • La community può chiedere al Consiglio di riesaminare una decisione con il voto di maggioranza dei due terzi dei Consigli delle Organizzazioni di Sostegno e con due terzi dei membri dei Comitati Consultivi. Per quanto riguarda il Comitato Consultivo Governativo, può essere sufficiente una dichiarazione di consenso da parte di tutti i membri presenti fisicamente al meeting. Il Consiglio, infine, ha il dovere di riesaminare le sue decisioni, ma non può essere obbligato a modificarle. Occorre stabilire un limite di tempo ragionevole per consentire alle parti contraenti o ai terzi di esaminare attentamente le decisioni del Consiglio.
  • Secondariamente, se in seguito alla richiesta di riesame sopra citata il Consiglio non modifica la sua decisione, la community ha la facoltà, attraverso le sue organizzazioni di sostegno e i comitati consultivi, di chiedere la modifica della formazione del Consiglio con voto di sfiducia.
  • In questo caso si può parlare di procedimento di responsabilità del Consiglio, vale a dire un meccanismo di scioglimento attraverso leggi che prevedono le dimissioni preannunciate del singolo Direttore. In caso di voto di sfiducia da parte di una maggioranza significativa delle organizzazioni di sostegno e dei comitati consultivi, le dimissioni possono essere concordate da ogni singolo membro del Consiglio. Questo metodo è simile ai meccanismi di responsabilità del consiglio introdotti recentemente dalle multinazionali che operano nelle giurisdizioni di ICANN a livello internazionale.
  • Occorre inoltre ricordare che ICANN, essendo un ente pubblico no-profit con sede nello Stato della California, è soggetto alle leggi e ai codici delle imprese di questo Stato per quanto riguarda le operazioni legate a tale tipo di personalità giuridica1.
  • Grazie a queste leggi, il sistema giudiziario della California e il Procuratore Generale della California hanno la facoltà di sorvegliare le azioni criminali. Nel corso degli ultimi anni, il Procuratore Generale della California ha adottato provvedimenti di riforma delle organizzazioni no-profit2.
  • Il PSC considera queste proposte essenziali per risolvere i problemi di responsabilità, analizzati dalla community attraverso i processi di consultazione.

Proposta di discussione: stabilire meccanismi di responsabilità supplementari in grado di permettere alla community di richiedere la revisione di una determinata decisione presa dal Consiglio e, come sanzione finale, rimuovere dall'incarico l'intero Consiglio per poi ricostituirlo.

Rispondere alle esigenze della community Internet globale del futuro

  • ICANN è un'organizzazione no-profit con sede in California. Questo tipo di organizzazione non potrà subire cambiamenti.
  • ICANN è inoltre un'organizzazione globale con stakeholder in tutto il mondo.
  • Quando ICANN ha iniziato la sua attività, quasi dieci anni fa, si iniziavano a comprendere le potenzialità di Internet come fondamentale mezzo di comunicazione per il mondo intero. Oggi Internet raggiunge più di un miliardo di utenti. Il prossimo miliardo proverrà da quelle regioni del mondo in cui Internet generalmente viene meno usato (Africa, America Latina, Asia ed Europa dell'Est).
  • ICANN sta già affrontando alcune di queste sfide all'interno della sua struttura. Le sue leggi riflettono una diversità geografica in termini di composizione del Consiglio e degli altri organismi. ICANN ha ampliato il proprio staff, adottando provvedimenti atti a garantire eterogeneità a livello mondiale. Inoltre, sta per introdurre nomi di dominio internazionalizzati.
  • Durante le consultazioni (non solo le più recenti, ma anche quelle che risalgono agli ultimi due anni), il PSC ha ricevuto suggerimenti utili da parte degli stakeholder non statunitensi per poter rappresentare ICANN nelle altre giurisdizioni. Il PSC ritiene che l'affidabilità di ICANN potrebbe aumentare. L'organizzazione avrebbe l'opportunità di trasformarsi in una personalità giuridica a disposizione di una community globale presente anche in altri paesi, oltre che negli Stati Uniti.
  • Il PSC sottolinea che un'ulteriore presenza legale potrebbe rafforzare il modello multi- stakeholder di ICANN aumentando la fiducia pubblica, elemento chiave per la sua missione. Secondo il PSC, questa presenza non ridurrebbe la responsabilità, ma permetterebbe di ottenere un maggiore consenso e una fiducia più ampia in ICANN, grazie a una personalità giuridica anche al di fuori degli Stati Uniti. Con una presenza in diverse giurisdizioni, i vantaggi legati alla diversità e alla rappresentanza sono evidenti. Esistono inoltre vantaggi operativi per quanto riguarda le assunzioni dello staff.
  • Il PSC sottolinea che queste presenze aggiuntive non prevedono la stipulazione di nuovi contratti o la creazione di organizzazioni intergovernative con immunità diplomatiche. ICANN (sia la forma societaria con sede negli USA che qualsiasi altra presenza a livello mondiale) deve mantenersi conforme al sistema unico multi-stakeholder, un modello guidato dal settore privato. Questo sistema caratterizza ICANN fin dalla data della sua creazione.

Proposta di discussione: ICANN dovrà avere presenze legali a livello mondiale, oltre alla sua sede centrale negli Stati Uniti.

Sicurezza finanziaria e operativa

  • Secondo il PSC, ICANN deve rappresentare un'organizzazione solida dal punto di vista finanziario e operativo, proseguendo nelle sue attività commerciali in grado di garantire fiducia, sicurezza e stabilità.
  • I processi di pianificazione strategici, operativi e di budget, inclusi i provvedimenti come l'attuale Politica delle Riserve, garantiscono la fiducia in ICANN, in quanto organizzazione stabile ed efficiente. Il PSC ritiene che questi processi debbano essere mantenuti e intensificati.
  • Inoltre, il finanziamento attuale di ICANN dipende prevalentemente dai registi e dai registrar. Occorre perciò valutare e incrementare altre fonti di finanziamento, per ridurre questa forma di dipendenza.

Proposta di discussione: ICANN dovrà adottare fonti di finanziamento alternative per ridurre la dipendenza finanziaria dagli attuali registri e registrar, mantenendo e incrementando la pianificazione operativa attuale e le politiche legate al budget.

Livello costante di sicurezza e stabilità degli identificatori unici di Internet e sicurezza e stabilità operative di ICANN

  • ICANN dovrebbe continuare a focalizzarsi sulla sua ristretta missione tecnica, rimanendo un'organizzazione no-profit con l'obiettivo di ottenere la fiducia pubblica. La sede centrale di ICANN deve essere caratterizzata da un ambiente stabile, con un'elevata libertà di espressione e una struttura giuridica in grado di favorire la concorrenza e la leadership nel settore privato.
  • Secondo il PSC occorre rafforzare questi fattori, considerati parte integrante dello sviluppo e degli obiettivi di ICANN.
  • ICANN ha dichiarato (attraverso i media e altre dichiarazioni pubbliche) che non lascerà gli Stati Uniti. La giurisdizione legale degli Stati Uniti è considerata particolarmente importante per la stabilità costante dei circa 1.000 contratti che ICANN possiede attualmente con registri e registrar, la maggior parte negli Stati Uniti.
  • La missione di ICANN, sebbene sia limitata, è considerata estremamente importante dal punto di vista della sicurezza e della stabilità operativa di Internet. Il PSC ritiene che ICANN debba guidare la discussione, aumentando la consapevolezza dei problemi legati alla stabilità e alla sicurezza di Internet. Secondo il PSC, gli interessi e i problemi più ampi relativi alla sicurezza e alla stabilità rappresentano un sostegno importante per la missione di ICANN, che non deve tuttavia perdere di vista i suoi obiettivi principali.
  • Il PSC considera la sicurezza e la stabilità degli identificatori unici di Internet uno dei più importanti aspetti della missione di ICANN. Di conseguenza, il PSC suggerisce a ICANN di mantenere questi aspetti nei suoi programmi operativi e strategici futuri.
  • Il PSC ricorda che secondo alcuni soggetti la maggiore efficacia delle funzioni di IANA ha inevitabilmente favorito la fiducia in un sistema di indirizzamento Internet coordinato e non controllato.
  • Secondo il PSC, le funzioni attuali di IANA sono efficienti, anche se molti membri della community ritengono che debbano essere apportati dei miglioramenti.
  • Secondo quanto previsto dal contratto IANA, il PSC afferma che l'obiettivo di ICANN è di svilupparsi e avviare un processo di consultazione con i governi particolarmente rilevanti e i gestori ccTLD, per favorire un livello maggiore di efficienza e reattività, in relazione alle richieste ccTLD conformi allo sviluppo del processo. Questo processo, oggetto di una discussione tra ICANN e il Ministero del Commercio degli Stati Uniti, prevede miglioramenti legati alle funzioni di IANA.
  • Il PSC favorisce la discussione focalizzata sull'automazione dei processi (talvolta chiamati e-IANA), garantendo a ICANN maggiore visibilità nell'attuale relazione col pubblico riguardo a tali cambiamenti. Nel 2006 ICANN e VeriSign hanno firmato un accordo per delineare insieme un programma di completamento del processo di transizione nelle operazioni di coordinamento e di gestione di ARPA TLD e il sistema root zone. L'obiettivo è soprattutto quello di permettere a ICANN di redigere, firmare e pubblicare zone ARPA e root zone. In seguito ai processi di discussione tenuti con VeriSign e il Ministero del Commercio degli Stati Uniti, ICANN dovrà realizzare un “Accordo di Completamento di Transizione della Gestione Root Server’.

Proposta di discussione: ICANN dovrà modificare il proprio regolamento interno per confermare che la sede centrale rimarrà negli Stati Uniti. Dovrà inoltre cercare di essere un leader attento ai problemi di sicurezza e stabilità, in conformità al suo ruolo limitato ma fondamentale nell'ambito delle operazioni Internet, senza tuttavia perdere di vista i suoi obiettivi principali. Il regolamento interno di ICANN dovrà quindi essere migliorato per permettere la preparazione dei piani operativi e strategici, nei quali la sicurezza e la stabilità restano elementi essenziali. ICANN dovrà inoltre proseguire le discussioni con il Ministero del Commercio degli Stati Uniti, in linea con le funzioni di IANA. Sarà necessario innanzitutto realizzare un processo di transizione della gestione dei root server.

Processo di consultazione sulle proposte di discussione sopra citate

Il PSC non sarà lo strumento operativo della consultazione.

L'Amministratore Delegato e Presidente di ICANN, Paul Twomey, dirigerà la consultazione con l'assistenza del PSC e del Consiglio.

Il Presidente assumerà personale altamente qualificato per ricevere assistenza durante le consultazioni. ICANN organizzerà anche consultazioni pubbliche a livello regionale, oltre ai normali meeting, per discutere dei documenti. Questo processo, che non dipenderà esclusivamente dai periodi di discussione pubblica, si rivelerà sicuramente molto positivo per quanto riguarda lo sviluppo e gli impegni.


1 Cfr. http://www.ss.ca.gov/business/corp/corp_artsnpinf.htm

2 Cfr. http://www.charitynavigator.org/index.cfm/bay/content.view/catid/38/cpid /191.htm

© Internet Corporation for Assigned Names and Numbers