Site Map

Please note:

You are viewing archival ICANN material. Links and information may be outdated or incorrect. Visit ICANN's main website for current information.

العربية 中文 English Français Español Русский 日本語 Deutsch Português 한국어 Italiano

PAGINA DI DISCUSSIONE SU PARIGI

Riepilogo e analisi dei suggerimenti pubblici sulla consultazione e sui documenti relativi alla riunione sul miglioramento della fiducia istituzionale (IIC) tenutasi a Parigi dal 22 al 26 giugno 2008.

Si tratta di un riepilogo e di un'analisi dei commenti presentati nel corso di due sessioni della riunione ICANN di Parigi, tenutasi nel mese di giugno 2008. La prima sessione, in data lunedì 23 giugno, era articolata in un forum di discussione di due ore. La seconda sessione è durata mezzora ed è stata tenuta nel corso del forum pubblico principale di mercoledì 25 giugno.

Le trascrizioni complete di entrambe le sessioni, oltre alle presentazioni complete, sono disponibili online sul sito http://par.icann.org (i collegamenti sono elencati più   avanti).

Questo documento rappresenta un tentativo di fornire un riepilogo obiettivo dei commenti presentati durante tali sessioni. Sarà reso disponibile e pubblicato sul primo forum di commenti pubblici creato appositamente per la consultazione.

Se un individuo o un'organizzazione ritiene che il riepilogo non rispecchi accuratamente le discussioni, è pregato di rendere note le proprie opinioni sul forum di commenti pubblici in risposta a questo riepilogo (e-mail: iic-consultation@icann.org). Tutti i commenti presentati al periodo di consultazione pubblica fino al 31 luglio saranno attentamente esaminati in preparazione di un riepilogo e di un'analisi separata e della produzione di documenti revisionati.


Riepilogo Della Sessione

I partecipanti alla riunione di Parigi sono stati incoraggiati a esprimere i loro commenti all'interno di cinque aree principali di discussione, strutturate in una serie di tre documenti forniti dal Comitato Strategico del Presidente (PSC), a loro volta tratti dai commenti forniti in occasione della revisione a medio termine dell'Accordo di Progetto Comune del mese di febbraio 2008.

Alcuni di questi commenti ponevano la questione se le aree di discussione stesse fossero sufficienti per raggiungere gli obiettivi della consultazione. In qualità di Presidente dell'ICANN e co-Presidente del PSC, Peter Dengate Thrush ha esposto le   seguenti congetture: “ Ci sono tre domande fondamentali che si ripresentano ogni volta: Abbiamo fatto le domande giuste? Abbiamo ricevuto le risposte giuste? Come dobbiamo consultarci relativamente all'implementazione?” 1

L'opinione comune è che le cinque aree delineate dal PSC siano quelle giuste sulle quali concentrarsi e dirigere la consultazione IIC.

Le cinque aree sono:

  • Salvaguardare ICANN dalle acquisizioni.
  • Rispondere alla community multi-stakeholder e preservare lo sviluppo bottom-up delle politiche.
  • Rispondere alle esigenze della community Internet globale del futuro.
  • Essere un'azienda solida dal punto di vista finanziario e operativo.
  • Concentrarsi sull'efficienza organizzativa e operativa.

Sono state delineate diverse misure specifiche per ogni area e sono state presentate proposte particolari di discussione per ogni caso allo scopo di avviare la conversazione.

Questo riepilogo e questa analisi partiranno da tali proposte di discussione e quindi suddivideranno i commenti generali in cinque aree delineate dal PSC per consentire una comprensione efficiente ed efficace dei problemi e dei punti di vista.

Una trascrizione completa della sessione è stata pubblicata separatamente sul periodo di consultazione pubblica, insieme con tutte le diapositive utilizzate nel corso della presentazione. Gli URL diretti sono elencati di seguito.

Trascrizione della sessione PSC: https://par.icann.org/files/paris/ParisWSJPA23June08.txt

Trascrizione del forum pubblico: https://par.icann.org/files/paris/Paris-ICANNPublicForum-25JUN08.txt

Diapositive: https://par.icann.org/files/paris/JPA_Paris_23June08.pdf

1 Le domande complete, così come elencate nel Piano d'azione di transizione, sono le seguenti: “ A. Si sono identificati con precisione e chiarezza gli elementi chiave necessari a garantire l'indipendenza, la responsabilità, l'internazionalizzazione, la stabilità e la sicurezza di ICANN al termine dell'accordo JPA?

B. Le iniziative elencate sono sufficienti a raggiungere gli obiettivi stabiliti?

C. La tempistica definita sarà sufficiente a completare il processo di consultazione con la community, a modificare i regolamenti e ad implementare altre misure indicate nel piano? ”


Riepilogo dei Commenti

Acquisizioni

Sono state presentate due proposte di discussione:

  1. ICANN potrà votare degli emendamenti di legge per togliere il diritto di voto  ad alcuni soggetti od organizzazioni in diversi Comitati Consultivi o  Organizzazioni di Sostegno. Come può avvenire questo?
  2. I soggetti che partecipano ai consigli e gli elettori dovranno fornire dichiarazioni d'interesse per tutelarsi contro eventuali conflitti, rendendo trasparente la loro attività.

Partecipazione

Tutti coloro che hanno presentato i commenti ritengono che gli individui e le organizzazioni debbano poter partecipare a più parti della struttura ICANN (MC, JN, RH, MM, VB). Limitare la partecipazione sarebbe sbagliato. Inoltre la partecipazione a più gruppi può essere positiva, poiché incoraggia gli individui a guardare al di là dei propri interessi ristretti (VB).

Tuttavia i livelli di partecipazione, sia in termini di numero di persone che di partecipazione attiva alle discussioni, devono aumentare all'interno delle circoscrizioni (AP, RH, VB, WS, MC). Il settore commerciale deve essere maggiormente coinvolto (DA, SM, AD, MC). Un numero maggiore di partecipanti ridurrebbe il rischio di acquisizione.

Votazione

Benché la partecipazione debba essere consentita a tutte le parti della struttura ICANN, la questione dell'autorizzazione o del rifiuto al voto a ciascuna di tali parti è   stata meno conclusiva. Il PSC è stato incoraggiato ad esaminare sul campo la realtà della situazione prima di prendere una decisione (JN). Altri hanno commentato che ICANN deve guardare al futuro e considerare i possibili rischi di acquisizione e il fatto che la limitazione del voto in tal caso possa essere giustificata (MC, PT).

Dichiarazioni d'Interesse

È stata ampiamente supportata la divulgazione pubblica delle dichiarazioni d'interesse dei partecipanti come metodo per evitare le acquisizioni e fornire trasparenza sui processi delle politiche (MC, JN, RH, PDT, APi). Tuttavia tali dichiarazioni non fornirebbero una risposta completa e sarebbero semplicemente un metodo per ottenere trasparenza ed evitare le acquisizioni (RH, APi).

Altri Commenti

  • Il problema delle acquisizioni a livello di circoscrizione è meno importante del metodo decisionale utilizzato a livello di comitato (MM).
  • La riduzione dello stato delle parti non contraenti all'interno di ICANN (oggetto: revisione GNSO) potrebbe eliminare l'utile ruolo protettivo che svolgono contro le acquisizioni (SM).
  • Il rischio di acquisizione non proviene solo dall'interno di ICANN. L'organizzazione deve raggiungere il giusto equilibrio nei confronti dei governi, in modo che possano partecipare e assistere ma non dominare (SD).
  • Il miglioramento delle comunicazioni e la promozione di discussioni libere e aperte migliorerà la trasparenza e ridurrà il rischio di acquisizioni (WS, APi). Ciò riveste particolare importanza per gli oratori non di lingua inglese (WS). Gruppi più piccoli significano discussioni più libere (APi).
  • I membri del Consiglio più indipendenti con permanenze in carica più lunghe possono fornire supporto per affrontare il problema delle acquisizioni (APi).

Idee Presentate

Invece di cercare meccanismi per affrontare preventivamente le future azioni di acquisizione, ICANN dovrebbe esaminare i meccanismi che potrebbero evidenziare i   tentativi di acquisizione e fornire alla community un meccanismo di reazione rapido e semplice (RH, APi).

Le Organizzazioni di sostegno e i Comitati consultivi dovrebbero pubblicare le regole che disciplinano la partecipazione e i rispettivi membri (RH, APi); il Consiglio potrebbe monitorare periodicamente i regolamenti e le prassi delle parti costituenti di ICANN; l'intera community dovrebbe essere in grado di conoscere la composizione di una circoscrizione (RH, PDT).


Responsabilità

Proposta di discussione:

  • Stabilire meccanismi di responsabilità supplementari in grado di permettere alla community di richiedere la revisione di una determinata decisione presa dal Consiglio e, come sanzione finale, rimuovere dall'incarico l'intero Consiglio per poi ricostituirlo.

Revisione Forzata di Una Decisione del Consiglio

È stato concordato che sarebbe necessaria una soglia elevata per forzare il Consiglio a rivedere una decisione (MC, PDT, RH).

Tuttavia, a causa dell'estrema discordanza dei punti di vista e degli interessi delle Organizzazioni di sostegno e dei Comitati consultivi, il sistema suggerito relativo alla votazione di una percentuale di tutti gli SO e gli AC su un riesame può non essere attuabile in pratica, così come una soglia troppo alta (MM).

Dovrebbe essere dedicata maggiore attenzione al miglioramento delle responsabilità in ogni fase del processo e non solo dopo che è stata presa una decisione (BDC).

Eliminazione del Consiglio

La possibile eliminazione dell'intero Consiglio ha ottenuto una certa approvazione, ma diversi partecipanti alla consultazione hanno fornito alternative.

È stato suggerito che consentire agli utenti Internet finali di scegliere i membri del   Consiglio (al posto del Comitato per l'assegnazione delle nomine) sarebbe un meccanismo di responsabilità più efficace (MM). Anche l'inclusione di più individui con orientamento commerciale nel Consiglio può consentire di ampliare la responsabilità (RA).

Un'altra soluzione potrebbe essere la delega delle decisioni del Consiglio a singoli Consigli, obbligandoli al raggiungimento del consenso unanime (WK).

È stata discussa la questione relativa all'eliminazione dell'intero Consiglio o solo di   alcuni singoli membri. Alcuni hanno suggerito che le Organizzazioni di sostegno dovrebbero poter eliminare membri specifici del Consiglio, evitando così lo smembramento dell'intero Consiglio (MM), tuttavia la maggioranza sembra pensare che solo la sostituzione dell'intero Consiglio eliminerebbe il rischio di danneggiare le battaglie politiche e di prendere di mira singoli individui (PT, PDT, RH, RP).

Il suggerimento che la community possa essere in grado di rimuovere l'Amministratore delegato (MP) non è stato appoggiato, poiché la responsabilità dell'Amministratore delegato viene considerata un obbligo del Consiglio e non della community (PDT, RP).

È stato suggerito che ICANN disponga già di misure sufficienti e che sia necessaria solo una messa a punto dei sistemi esistenti (JJS).


Globalizzazione

Proposta di discussione:

  • ICANN dovrà avere presenze legali a livello mondiale, oltre alla sua sede centrale negli Stati Uniti.

L'internazionalizzazione/globalizzazione delle operazioni di ICANN è stato appoggiata all'unanimità (JJS, YL, RB, PDT, PT, BDC), ma vi sono alcune preoccupazioni sui conflitti legali che potrebbero scaturirne (BG).

È stata fatta una netta distinzione tra il soddisfacimento delle necessità della community globale tramite la presenza di sussidiarie a livello internazionale e la natura legale di ICANN, che resterebbe un'organizzazione no-profit con sede negli Stati Uniti (PT). Una modifica dei regolamenti per stabilire che la sede centrale di ICANN resti negli Stati Uniti è stata tuttavia descritta come “ inappropriata ” (DJ).

La globalizzazione di ICANN significherebbe prestare maggiore attenzione alla

lingua, soprattutto ai problemi relativi ai nomi di dominio internazionalizzati (IDN), e al riconoscimento e alla promozione di identità regionali (RB, JJS, YL, BDC, YJP, KF).

ICANN deve dedicare maggiore attenzione all'America Latina, all'Asia e all'Africa (YJP).


Sicurezza e Stabilità

Sono state presentate due proposte di discussione:

  • ICANN dovrà adottare fonti di finanziamento alternative per ridurre la dipendenza finanziaria dagli attuali registri e registrar.
  • Dovrà mantenere e incrementare la pianificazione operativa attuale e le politiche legate al budget.

Non vi è stata alcuna discussione su queste due proposte. È stata invece presentata da diversi soggetti una prospettiva più ampia del ruolo e dell'approccio di ICANN.

  • ICANN deve garantire la sua stabilità nei confronti delle esigenze lavorative in crescita e dei cambiamenti della più ampia community di Internet (MC).
  • Attualmente la missione di ICANN è eccessivamente ristretta e tecnica ed è radicata nel passato. Il suo ruolo dovrebbe essere di “ guardiano della fiducia pubblica ” , per rendere Internet un posto sicuro in cui tutti gli utenti possano comunicare e condurre affari (PS). 2
  • ICANN dovrebbe prendere in considerazione una modifica della sua architettura (BDC). Un suggerimento è stato la creazione di un Gruppo di consulenza commerciale (AD). È stato tuttavia suggerito che un aumento della partecipazione e dell'interazione potrebbe essere meglio della creazione di un nuovo gruppo di consulenza (MC).
  • La stabilità e la sicurezza di ICANN sono strettamente correlate al problema delle acquisizioni (APi).
  • Il principale punto di forza di ICANN è la sua composizione multi-stakeholder. Si dovrebbe tentare maggiormente di garantire la parità tra gli stakeholder (AD, VB).

2 Un partecipante alla consultazione vorrebbe aggiungere che il ruolo di pubblica fiducia suggerito deve essere svolto solo nell'ambito della competenza dei contratti bilaterali di ICANN.


Altri Punti, Suggerimenti, Domande

  • Qual è il reale impatto della conclusione del JPA/transizione al settore privato sul rapporto di ICANN con il governo degli Stati Uniti? (EN, MS).
  • Le discussioni e il processo di consultazione dovrebbero essere prolungati oltre dicembre (in occasione della presentazione del rapporto PSC al Consiglio) (BDC).
  • Una maggiore trasparenza relativa alle discussioni del Comitato Consultivo Governativo (GAC), soprattutto sulle questioni pubbliche, consentirebbe di aumentare la fiducia nei confronti di ICANN come istituzione (RG).

Partecipanti

  • AD Avri Doria, Luleå University of Technology, Presidente GNSO
  • AP Adam Peake, Glocom
  • APi Alejandro Pisanty, Università del Messico
  • BDC Bertrand de la Chapelle, Rappresentante speciale del governo francese
  • BG Bill Graham, ISOC
  • DA David Appasamy, Sify
  • DJ Dennis Jennings, Comitato direttivo dell'ICANN
  • EN Elliot Noss, Tucows
  • KF Khaled Fattal, MINC
  • JJS Jean-Jaques Subrenat, Membro del Comitato strategico del Presidente, Comitato direttivo dell'ICANN
  • JN Jeff Neuman, NeuStar
  • MC Marilyn Cade, Membro del Comitato strategico del Presidente
  • MM Milton Mueller, Syracuse University
  • MP Michael Palage, (legale specializzato nella proprietà intellettuale)
  • MS Mike Sachs, (sviluppatore di software)
  • PDT Peter Dengate Thrush, co-presidente del Comitato strategico del Presidente, Presidente ICANN
  • PS Phillip Sheppard, membro del Consiglio della GNSO (circoscrizione commerciale)
  • PT Paul Twomey, co-presidente del Comitato strategico del Presidente, Presidente e Amministratore delegato ICANN
  • RA Ron Andruff, RNA Partners
  • RB Raimundo Beca, membro del Comitato strategico del Presidente, Comitato direttivo dell'ICANN
  • RG Robin Gross, membro del Consiglio della GNSO (circoscrizione utenti non commerciali)
  • RH Rob Hall, Momentous
  • RP Ray Plzak, ARIN
  • SD Steve Delbianco, Net Choice Coalition
  • SM Steve Metalitz, Presidente, circoscrizione proprietà intellettuali della GNSO
  • VB Vittorio Bertola, ISOC Italy
  • WK Wolfgang Kleinwachter, Università di Aarhus
  • WS Werner Staub, CORE
  • YJP Y.J. Park, NIDA
  • YL Yrjö Länsipuro, membro del Comitato strategico del Presidente, rappresentante GAC per la Finlandia

© Internet Corporation for Assigned Names and Numbers